articoli

Cicatrici da acne: come eliminare i segni dei brufoli sulla pelle

Testo pubblicato il 22/02/2013 da

Le cicatrici da acne o segno dei brufoli, sono inestetismi molto fastidiosi che possono essere curate.

Chi soffre d'acne spesso esasperato dagli inestetismi dei brufoli pensa di poterli eliminare schiacciandoli. In realtà, la rimozione meccanica dei foruncoli non fa altro che danneggiare ulteriormente una pelle messa alla prova dall'infezione, favorendo la formazione di macchie e cicatrici da acne.
Le cicatrici da acne deturpano il viso anche dopo che la proliferazione dei germi è stata bloccata e mentre i comedoni vanno via via scomparendo, sulla cute rimangono i segni dei brufoli schiacciati, come un campo di mine esplose.
Fortunatamente oggi la dermatologia permette di dare una risposta confortante a tutti coloro che desiderano eliminare le cicatrici da acne, grazie a nuove tecniche rivoluzionarie e decisive nella cancellazione di qualunque residuo di questa malattia della pelle.
Come eliminare le cicatrici da acne più piccole?
Ovviamente, le cicatrici da acne non sono tutte della stessa entità, dal momento che la loro formazione dipende dalla modalità di asportazione del brufolo e dalla sua precedente grandezza.
Le cicatrici più ridotte si possono eliminare con dei peeling naturali o chimici, a seconda del tipo di pelle e di intervento che si desidera effettuare.
Il peeling più efficace in caso di cicatrici da acne più ridotte è quello a base di acido glicolico. La sua azione esfoliante interviene sull'epidermide, ma riesce a penetrare fino al derma.
Benché i peeling abbiano notevoli risultati sulle cicatrici da acne non troppo estese, purtroppo si rivelano poco incisivi su esiti cicatriziali più notevoli.
Come cancellare le cicatrici da acne più grandi?
Già da qualche tempo le tecniche del Laser Erbium e del Laser CO2 si sono fatti strada per il trattamento delle cicatrici causate dall'acne. Tuttavia, le controindicazioni di questi due tipi di laser hanno spinto numerosi pazienti a rinunciare al desiderio di avere una pelle liscia e sana.
Si tratta, in entrambi i casi, di tecniche ablative che “raschiando” la cute provocano escoriazioni e arrossamenti notevoli, allungando i tempi di degenza del paziente che si sottopone all'intervento.
Oggi queste due metodiche sono state superate e soppiantate dal Laser Frazionato Palomar 1540.
Il Laser Frazionato Palomar 1540 contro le cicatrici d'acne
Il Laser Frazionato Palomar 1540 agisce in maniera selettiva solo su alcune parti della pelle, andando a stimolare quelle cellule che si occupano di produrre elastina e collagene (fibroplasti).
La novità assoluta rispetto alle precedenti tecniche sta nel fatto che il laser Palomar 1540 cura le cicatrici da acne in modo completamente indolore.
In poche sedute (dalle 6 alle 8), si ottiene un miglioramento anche del 100% e per il periodo post-operatorio è sufficiente applicare soltanto una crema lenitiva e idratante.

Link:

| Altri
Licenza applicata:
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5
 INFORMAZIONI 
Responsabile pubblicazione:
Marco Valenti
Amministratore
di moveup srl
- Maggiori informazioni sull'autore del testo
- Vedi altri testi pubblicati dallo stesso autore

ARGOMENTO "SALUTE e MEDICINA":
Leggi altri articoli della categoria tematica "Salute e medicina"
Leggi anche le notizie della stessa categoria "Salute e medicina"

Indici generali di: comunicati, articoli, miniguide, approfondimenti
ID: 193127
©info Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo?
Leggi come procedere
 
 
 
 
 
FacebookTwitter
DeliciousComunicati-Stampa.net
I nostri RSSLe nostre Newsletters
Articoli dal Web
Freeonline.it - La guida italiana alle risorse gratuite di Internet
©Copyright PuntoWeb.Net Sas - Tutti i diritti riservati, escluso dove diversamente indicato
Freeonline® è un marchio registrato dalla PuntoWeb.Net Sas
Freeonline è un prodotto editoriale della
PuntoWeb.Net S.a.s.