Ciak, si parte! Le auto protagoniste di film e telefilm.

July 14 2010
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

“Il Maggiolino tutto matto” il film preferito dagli italiani.

Il mondo del cinema e quello delle auto hanno spesso intrecciato le proprie strade talvolta con risultati indimenticabili, regalando emozioni e risate a molte generazioni. Qual è il film preferito dagli italiani in cui l’auto gioca un ruolo di primo piano? Direct Line, compagnia di assicurazione auto on line, lo ha chiesto a 1.000 automobilisti ed in vetta, con quasi il 16% delle preferenze, spicca “Il Maggiolino tutto matto”, realizzato dalla Walt Disney nel 1969 per la regia di Robert Stevenson.



Se le peripezie del Maggiolino Herbie mettono d’accordo uomini e donne, lo stesso non si può dire per “Thelma e Louise”, il dramma on the road tutto al femminile del regista Ridley Scott, preferito da quasi il 18% delle donne contro un ben più contenuto 5% dei maschi. Si nota inoltre una presenza significativa di pellicole d’annata che continuano a farsi ricordare: tra queste, “Ritorno al Futuro”, indimenticabile la mitica DeLorean DMC-12 prodotta dal 1981 al 1983 e progettata dall’italiano Giugiaro, uscito nel 1985 con la regia di Robert Zemeckis e Michael J.Fox come attore protagonista (13% dei voti). Non poteva certo mancare “Il sorpasso”, indimenticato capolavoro di Dino Risi del lontano 1962 (8% delle preferenze) con la nostrana Lancia Aurelia protagonista silenziosa del film.



Passando al piccolo schermo, la serie “Supercar” della futuristica KITT sbaraglia ogni concorrenza aggiudicandosi quasi il 45% dei consensi e staccando di molto sia “Hazzard”, serie televisiva statunitense partita nel 1979 (17% dei voti), sia la Ford Gran Torino, vera muscle car americana degli anni ‘70, dei due poliziotti della serie “Starsky&Hutch” (14% delle preferenze). L’indimenticabile Tom Selleck di “Magnum P.I.” alla guida della sua Ferrari piace molto più alle donne (15%) che agli uomini (9%).



Nonostante il successo delle auto come protagoniste di film o telefilm, sembra che ciò non influenzi gli italiani nelle loro scelte d’acquisto. Solo il 3% degli intervistati ha infatti ammesso di aver comprato una macchina ispirandosi a quelle viste sul grande schermo, mentre per il 15% pare prevalere il “vorrei ma non posso”.



“Il connubio fra auto e cinema ha spesso regalato capolavori memorabili con scene e inseguimenti spesso rocamboleschi”, commenta Barbara Panzeri, direttore marketing di Direct Line. “E’ importante tuttavia ricordare che le nostre strade non devono essere mai considerate un set cinematografico. La sicurezza in auto e la guida responsabile sono e devono essere la priorità assoluta di ogni automobilista. Perché la vita non è un film.”



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere