ChaseApp: motore di ricerca per i propri file nel cloud

February 5 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L'archiviazione dei dati su dischi rigidi è diventata nel tempo la soluzione per la gestione delle informazioni.

Tuttavia, sono nate nuove esigenze e quindi si è arrivati ai popolare servizi di cloud storage. Ci sono dozzine di questi servizi e molti utenti hanno account su parecchi di essi e questo complica le attività di ricerca quando si devono trovare file specifici. A questo proposito, vi segnalo un browser per i file nel cloud che migliorerà la produttività.
Si chiama ChaseApp ed è in grado di collegarsi a vari servizi di archiviazione e cercare file.

Quando si hanno molti file archiviati in un cloud, è abbastanza difficile trovarli rapidamente.
ChaseApp con le sue funzioni serve proprio per queste occasioni, si installa sul proprio sistema operativo Windows e si collegherà a tutti i servizi di archiviazione che si utilizzano. In questo modo, lo strumento riduce i tempi di ricerca di un file, velocizzando il processo.

L'interfaccia di ChaseApp si basa su una semplice barra in cui digitare una parola chiave per avviare una ricerca. Il suo funzionamento è abbastanza semplice, quindi per iniziare, la prima cosa da fare è accedere ai servizi che si utilizzano. L'app è compatibile con Gmail, Google Drive, Notion, Dropbox, Teams e molti altri.

Inoltre, se un servizio che si utilizza non viene visualizzato, si può registrare manualmente. Questo permette di avere i propri documenti sempre a portata di mano attraverso una semplice ricerca.

Se si hanno molti servizi di cloud storage e molti documenti da gestire, questa applicazione per Windows sarà molto utile.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere