C'era una volta... "le truffe prima del trading on line"

July 30 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I cosiddetti "Broker truffa" e "Finti recuperi crediti", che rappresentano da anni una vera piaga sociale per gli italiani, hanno in parte le loro radici in altre tipologie di operazioni fittizie perpetuate nel lontano 2008. Vediamo quali, con un pizzico di ironia

Al giorno d'oggi è facile essere contattati, tramite i social, da fantomatici sultani, sceicchi arabi e via dicendo, interessati a "fare business" in Italia con voi, proponendo truffe che si perpetuavano già nel 2008. Purtroppo alcuni ci sono cascati e le conseguenze sono state sempre le solite: minacce, ricatti ed estorsioni. Chiedetevi perché uno sceicco ha bisogno proprio di voi per venire in Italia, e se abbia realmente bisogno di un invito di una banca e/o ente equivalente e di conseguenza del vostro aiuto e magari del vostro denaro. Ci troviamo di fronte ad un fenomeno che ha le sue radici a partire dal 2008, quando fioriva in Italia un mercato finanziario parallelo a quelli ufficiali, costituito da pseudo professionisti e pseudo avvocati i quali, ponendosi come veri intermediari autorizzati, giravano l' Italia in lungo ed in largo asserendo di avere un cliente estero, con Bilioni di disponibilità in valuta estera cash, sia in corso che fuori corso, e di avere la necessità di cambiarla in euro ovvero dollari attuali. Gli attori erano questi intermediari, poi i cosiddetti facilitator, poi vi erano le banche adibite al cambio, le Securities house che avevano i pancali di cash nei loro magazzini, con tanto di SKR (documento comprovante il deposito). Ogni anno aveva la sua valuta: 2008 Won nord coreano taglio 5000 won (1600 euro circa), poi a seguire negli anni i Bolivar Fuerte, i dollari americani, i Dinari croati (fuori corso), le lire italiane, ed i famigerati marchi tedeschi sia DDM sia DDR fuori corso. Le quantità in contanti erano sempre superiore al miliardo di euro in controvalore e tutti gli attori descritti spendevano tempo e soldi per riunioni, viaggi etc... al solo scopo di portare a termine trattative per il cambio di tali valute. Ogni incontro prevedeva battaglie per lo 0.1% di commissione e non si arrivava mai al dunque. La costante? Alla domanda "ma quanti ne hai?" seguiva sempre la risposta "quanti ne vuoi!"... Un po come "salve come la trovo oggi?". Quando c' era da arrivare alla chiusura della trattativa, ovvero far trasferire i soldi dalla Security alla Banca, qualcosa andava sempre storto. Perché? Perché le disponibilità fisiche c' erano, ma nulla era vero. Giravano plichi di banconote, nel caso degli won, del valore di 500 mila euro cadauno. Questo mercato parallelo è andato avanti per anni, si sono viste persone perderci la testa letteralmente, sperando di chiudere il cambio della valuta affidata. Ed ovviamente spendere migliaia di euro per viaggi inutili e riunioni privi di logica. Un aneddoto interessante, reale, risale all' anno 2009, se non ricordo male la questione won nord coreano, se era tutto vero quello che mi dicevano avevo trovato la soluzione, versare sotto scudo fiscale gli won anche per miliardi di euro aderendo allo scudo stesso. Il won nord coreano era nella lista della banca d' Italia tra le valute scudabili, e sopratutto ricordo che lo scudo fiscale ultimo si poteva fare anche presentandosi in banca con valigette di contanti accompagnati da una semplice dichiarazione doganale. Quindi organizzato tutto...nel momento di chiudere sul serio... Beh non vi era l' accordo sulle commissioni tra i vari attori o meglio era tutta una grande fuffa. Questo mercato parallelo, molti sono sicuro lo abbiano anche solo sfiorato, ma la realtà è che tutti quegli attori non erano altro che strategia di depistaggio per far commettere altri illeciti gravi a terze persone. Molte di quelle persone oggi lavorano nei Broker truffa e finti broker, come reali organizzatori delle truffe che ogni giorno accadono ai danni dei risparmiatori italiani. Fantasia, assurdità... Questo è quanto, ed è una piccola branchia della finanza parallela...non dimentichiamoci delle Sbl, dei famigerati mt799, delle seasoned da scontare, dei bond privati emessi per miliardi quotati a zero..... Ne riparleremo sotto forma parafrasata e ricordatevi che le grosse transazioni finanziarie, non hanno bisogno di Voi e sopratutto dei vostri soldi e del vostro tempo per concludersi.

Carla Bettina
Riproduzione riservata

POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
Dott. Daniele Pistolesi
Presidente e Fondatore - Afue Associazione vittime di truffe finanziarie internazionali
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere