Home articoli Varie Articolo

Alloro: piantare la tua siepe è un hobby. E farlo è gratis!

January 5 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Breve guida alla messa a dimora di una siepe di alloro.

Se hai la fortuna di avere una casa con del terreno attorno, avrai sicuramente pensato di realizzarvi un giardino per valorizzarla.
Il giardino sarà una zona di comfort che vorrai delimitare e proteggere. Uno dei primi passi è la definizione dei confini, ed una siepe di alloro è spesso la soluzione ideale.
Una siepe di alloro è economica, è facile da potare, è robusta ad intemperie e malattie. Protegge bene la tua privacy, filtra polvere e vento, difende e arreda il tuo giardino.

In questa breve guida, vogliamo offrirti delle semplici indicazioni su come piantare da solo la tua siepe.
Una volta che ti sarai procurato le piante, per metterla a dimora servirà solo un filo, una vanga e voglia di fare “attività fisica”.

1 – Coltiva da solo le piante….
Se sei un fanatico del fai-da-te e del risparmio puoi far nascere da solo le tue piante. Riempi con del terriccio dei vasi da 18 cm di diametro e sotterraci dei semi raccolti dalla siepe di un tuo amico a fine novembre.
Per conoscere il numero di piante di cui hai bisogno, moltiplica per due il numero di metri di siepe che vuoi coprire (sarà necessaria una pianta ogni 50 cm).
Le piante di alloro saranno pronte per essere piantate quando avranno raggiungo un metro di altezza.
In questo caso la siepe sarebbe completamente gratis, ma ti serviranno non meno di 5 ai 6 anni per iniziare a vedere risultati….

1 bis - … oppure risparmia tempo e compra le piantine.
Se non vuoi aspettare tutto quel tempo prima di avere la tua siepe, compra direttamente le piante di alloro dai produttori.
Considera che menttendo a dimora correttamente piante già alte 1 metro, in un paio di anni riuscirai ad avere una siepe alta 2 metri (avendola posata con le dovute cure).
Come nel caso precedente, per conoscere il numero di piante di cui hai bisogno, moltiplica per due il numero di metri di siepe che vuoi coprire (sarà necessaria una pianta ogni 50 cm).

Per risparmiare ed avere un prodotto di qualità, cerca le piante di alloro in un vivaio vicino a casa tua; acquisti da vivai fuori regione in genere comportano spese di spedizione inappropriate che indirettamente ti troveresti a pagare.
Il nostro vivaio, ad esempio, si trova a Pescia e serve principalmente la Val di Nievole, la Piana di Lucca e la Versilia.
Valuta bene la qualità delle piante: piante di qualità non ti daranno problemi in fase di crescita. Osserva il portamento della pianta, il colore delle foglie che deve essere di un verde scuro vivo, e la quantità del fogliame, che deve essere folto, senza lasciare la pianta scarna e “steccolosa”.


2 – Scegli il giorno adatto, la terra non deve essere bagnata!
“La terra quando è bagnata, lasciami stare che sono malata”, recita un detto di Pistoia.
Programma di lavorare il tuo terreno quando questo non è bagnato. E’ più facile da lavorare e non rischi di “murare le piante”.
Le piante devono avere terra morbida alla posa, in modo da poter estendere facilmente le proprie radici. Una pianta “murata” soffrirà la siccità in estate e il ristagno d’acqua in inverno.
L’alloro è una pianta robusta e non ne avrà a male, ma sicuramente rallenterà la propria crescita, ritardando anche di molti mesi la piena copertura.
Il periodo ideale per piantare la siepe è in primavera o tra fine agosto e inizio ottobre.

3 – “Allenta il terreno”.
Inizia a lavorare la striscia di terreno su cui vorrai posare le piante. Le piante in genere vengono vendute in vasi da 18cm, 24 cm e 40 cm. Per piante di alloro vendute in vasi da 18 cm, è sufficiente vangare una striscia di trreno larga 40-60cm e fino ad una profondità di 20-30cm. Pianta la siepe alla giusta distanza dal confine con la tua proprietà, consultando il regolamento urbanistico del tuo comune. (Ad esempio a Capannori, comune di Lucca, le siepi devono essere piante ad almeno 50 cm dal confine della propria proprietà).

4 – Stendi un filo per allineare le piante.
Stendi un filo lungo la linea su cui vuoi allineare le piante. Ti aiuterà per essere preciso nel loro allineamento.

4 bis: Opzionale: fissa una rete ombreggiante lungo il confine.
Questo punto è opzionale. Spesso, se la siepe viene piantata lungo un confine, puoi pensare di fissare una rete ombreggiante verde lungo lo stesso.
Questo eviterà ai rami della siepe di strabordare fuori dalla tua proprietà, evitando di creare disagi ai tuo vicini durante la potatura.

5 – Scava le buche
Seguendo la traccia del filo, scava per ogni pianta una buca, i centri delle quali siano distanti tra loro 50 cm.
La buca, per una vaso di 18 cm, dovraà essere larga 25-30 cm e fonda 17-19 cm.

6 – Metti a dimora le piante.
Centra le piante nelle buche e ricopri la zolla con la terra.

A questo punto la tua siepe è stata messa in posa, e se hai lavorato bene, la prossima primavera dovrai vedere la vegetazione che inizia a crescere.
Per completare l’opera, anche in seconda battuta, procurati un concime organico da distribuire tra le piante secondo le indicazioni della tua agraria di fiducia (ti consigliamo di evitare concimi chimici che in caso di siccità tendono a far ingiallire le piante). Ricordati, per i primi mesi, di annacquare la siepe (l’ideale è una manichetta a goccia da attivare la sera circa 5 minuti ogni giorno).

Se abiti in Toscana, nei comuni di Capannori, Montecarlo, Porcari, Altopascio, Montecatini, Pescia o Uzzano, puoi contattarci per farci domande su come allestire la tua siepe di alloro, o per farti suggerire un giardiniere che lo faccia al posto tuo.


Grazie per la lettura.

Catuscia e Fabio.



POTREBBE INTERESSARTI
Licenza di distribuzione:
Marco Lorenzetti
Amico del proprietario - Campioni Catuscia - Alloro Pescia
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere